Ricette Calabresi - Le Ricette della Cucina a Modo Mio - La Cucina a Modo Mio - Parola di Chef

Ricette rivisitate
Interviste Golose
Corsi di degustazione
e tanto altro
Vai ai contenuti

Menu principale:

RICETTA PASTA E PATATE ALLA SILANA

La Cucina a Modo Mio - Parola di Chef
Pubblicato da in Ricette Calabresi ·

Continua il nostro viaggio tra le zuppe della tradizione italiana, una volta si diceva che non c’era di meglio quando faceva freddo di una buona zuppa calda ed è proprio adesso che è arrivato il freddo che noi vogliamo onorare questa antica tradizione.
Oggi noi vogliamo preparare una pasta e patate, una ricetta contadina molto gustosa. L’ingrediente principe di questa ricetta è la patata, noi vi consigliamo di usare quella a pasta gialla poiché più adatta alle cotture lunghe e ottima per farla lessa.

Ingredienti:
– 500 g di patate tagliate a cubetti
– 500 g di brodo vegetale
– q.b. sale e pepe
– 50 g di pancetta a cubetti
– 15 cl di passata di pomodoro
– aromi a piacere
– 2 cucchiai di olio di oliva
– 120 g di pasta spaghettini spizuzzati

Procedimento:

Prendete una pentola in alluminio, inserite il brodo, le patate tagliate a cubetti piccoli, gli aromi, sale e pepe e fate cuocere per circa 15 minuti a fuoco medio.

Aggiungiamo la pancetta tagliata a cubetti e la passata di pomodoro oppure i pomodori pelati e continuiamo la cottura per circa 7/8 minuti però in questo casa a fuoco alto così da portare a ebollizione.

A questo punto amalgamiamo per bene il tutto e aggiungiamo la pasta e continuiamo la cottura per il tempo indicato sulla pasta, noi abbiamo usato gli spaghettini spituzzati che hanno un tempo di cottura di circa 5/6 minuti.

Assaggiamo la pasta e quando arrivata a cottura chiudiamo il fornello, amalgamiamo il tutto e dividiamolo in 4 piatti di portata con un filo di olio extra vergine di oliva a crudo di sopra e serviamo ben caldo.

Abbinamento:

La pasta e patate è un piatto non molto robusto della cucina italiana ma noi abbiamo preso la versione contadina più corposa poiché abbiamo aggiunto la pancetta.

Io consiglio in questo caso un vino non troppo corposo poco tannico: un Sole Nero, un rosso che si può bere anche freddo.



ZUPPA DI FARRO ALLA MONTANARA

La Cucina a Modo Mio - Parola di Chef
Pubblicato da in Ricette Calabresi ·
Comincia il freddo e viene la voglia proprio di una buona zuppa, quindi dedicherò questo inizio mese di febbraio alla preparazione di buone zuppe.

PALLINE DI CULLURIELLI SALATE

La Cucina a Modo Mio - Parola di Chef
Pubblicato da in Ricette Calabresi ·
Le palline cullurielli sono una variante salata dei cullurielli calabresi dolce, cibo povero di origine antichissima. Sono golose palline fritte con all’interno caciocavallo e acciughe che vengono preparate tradizionalmente nei mesi freddi ed è per questo che la voglio proporre questa settimana visto che è arrivato il freddo.

CULLURIELLI CALABRESI DOLCI

La Cucina a Modo Mio - Parola di Chef
Pubblicato da in Ricette Calabresi ·
I cullurielli sono dolci poveri di origine antichissima, sono golose ciambelle fritte ricoperte di zucchero, che vengono preparate tradizionalmente alla vigilia dell’Immacolata, e per tutto il periodo delle feste natalizie.

SPEZZATINO DI POLLO AL CEDRO

La Cucina a Modo Mio - Parola di Chef
Pubblicato da in Ricette Calabresi ·
Questa settimana prepariamo una ricetta sfiziosa ma gustosa, usando un frutto tipico della Calabria: il cedro. Il cedro, cresce nelle colline della costa tirrenica della provincia di Cosenza.

CAPPELLACCI AI FUNGHI CON CREMA DI CACIOCAVALLO E SALAME

La Cucina a Modo Mio - Parola di Chef
Pubblicato da in Ricette Calabresi ·
La ricetta di questa settimana è rivolta sempre ai funghi, quelli belli gustosi però tipici del periodo autunnale. Noi useremo per questa ricetta i testa rossa, un tipo di fungo porcino che nasce sotto i pini e prende il nome dalla sua testa rossiccia.

PENNE CON PECORINO E ‘NDUJA

La Cucina a Modo Mio - Parola di Chef
Pubblicato da in Ricette Calabresi ·
Da buon calabrese amo il peperoncino e di conseguenza i cibi piccanti. La ‘nduja ha molteplici usi in cucina ma il più conosciuto è quello più semplice sul pane caldo con un po’ di olio.

GELATO AI FICHI NERI DI CALABRIA

La Cucina a Modo Mio - Parola di Chef
Pubblicato da in Ricette Calabresi ·
Il fico nero è in realtà una grossa infiorescenza carnosa, ricca di zuccheri, di colore variabile dal verde al nero-violaceo, a seconda della maturazione, all’interno della quale sono racchiusi i fiori piccolissimi. Una piccola apertura apicale, detta ostiolo, consente l’entrata degli imenotteri pronubi. I veri frutti sono gli acheni, che si sviluppano all’interno dell’infiorescenza.
Torna ai contenuti | Torna al menu