TAGLIATELLE GORGONZOLA E RADICCHIO - Le Ricette della Cucina a Modo Mio - La Cucina a Modo Mio - Parola di Chef

Parola di Chef cosa tratta:  
Scuola di Cucina
Programma in Radio
Guida alla Degustazione
Ricette Rivisitate
Vai ai contenuti

Menu principale:

TAGLIATELLE GORGONZOLA E RADICCHIO

La Cucina a Modo Mio - Parola di Chef
Pubblicato da in Ricette ·


Sta per avvicinarsi la Pasqua e vogliamo proporvi un primo un po’ particolare per il giorno di Pasqua o per il pranzo di pasquetta. Abbiamo abbinato due gusti amari ma che si sposano perfettamente.

Ecco gli ingredienti per l’impasto della pasta:
– 300 grammi di farina tipo “00”
– 3 uova
– 3 cucchiai da caffè di cacao amaro

Disponiamo la farina a fontana e mettiamo al suo interno le uova e il cacao, impastiamo il tutto energicamente così da creare un impasto morbido ma compatto, formiamo una palla e la facciamo riposare per circa un’ora in frigo.

Passato il tempo, prediamo il nostro impasto e con l’aiuto di un mattarello facciamo delle sfoglie di pasta, dopo, con l’aiuto di un coltello, tagliamole a striscioline non molto sottili così da creare le nostre tagliatelle o pappardelle come si preferisce.

Vediamo adesso come preparare il sugo, ingredienti per 4 persone:
– 100 grammi di gorgonzola
– Mezzo radicchio
– Olio di oliva
– Una noce di burro
– Sale e pepe q.b.

Prendiamo una padella antiaderente e facciamo sciogliere un po’ di burro ed un po’ di olio, tagliamo a striscioline il nostro radicchio e saltiamolo in padella. Quando sarà un po’ dorato aggiungiamo il gorgonzola e un po’ di acqua così da fare sciogliere il gorgonzola, amalgamiamo bene il tutto teniamolo da parte.

In abbondante acqua salata facciamo cuocere per pochi minuti le nostre tagliatelle, dopo scoliamole e saltiamole con la nostra salsina, amalgamiamo per bene il tutto, impiattiamo e mettiamo come decorazione un po’ di radicchio fresco tagliato ed il nostro piatto è pronto tutto da provare.

Abbinamento:
Il gorgonzola si abbina perfettamente con i vini bianchi freschi e fruttati, come lo Chardonnay o il Leverano bianco così da non appesantire il gusto in bocca.





Nessun commento


Torna ai contenuti | Torna al menu