RICETTA PASTA E PATATE ALLA SILANA - Le Ricette della Cucina a Modo Mio - La Cucina a Modo Mio - Parola di Chef

Ricette rivisitate
Interviste Golose
Corsi di degustazione
e tanto altro
Vai ai contenuti

Menu principale:

RICETTA PASTA E PATATE ALLA SILANA

La Cucina a Modo Mio - Parola di Chef
Pubblicato da in Ricette Calabresi ·

Continua il nostro viaggio tra le zuppe della tradizione italiana, una volta si diceva che non c’era di meglio quando faceva freddo di una buona zuppa calda ed è proprio adesso che è arrivato il freddo che noi vogliamo onorare questa antica tradizione.
Oggi noi vogliamo preparare una pasta e patate, una ricetta contadina molto gustosa. L’ingrediente principe di questa ricetta è la patata, noi vi consigliamo di usare quella a pasta gialla poiché più adatta alle cotture lunghe e ottima per farla lessa.

Ingredienti:
– 500 g di patate tagliate a cubetti
– 500 g di brodo vegetale
– q.b. sale e pepe
– 50 g di pancetta a cubetti
– 15 cl di passata di pomodoro
– aromi a piacere
– 2 cucchiai di olio di oliva
– 120 g di pasta spaghettini spizuzzati

Procedimento:

Prendete una pentola in alluminio, inserite il brodo, le patate tagliate a cubetti piccoli, gli aromi, sale e pepe e fate cuocere per circa 15 minuti a fuoco medio.

Aggiungiamo la pancetta tagliata a cubetti e la passata di pomodoro oppure i pomodori pelati e continuiamo la cottura per circa 7/8 minuti però in questo casa a fuoco alto così da portare a ebollizione.

A questo punto amalgamiamo per bene il tutto e aggiungiamo la pasta e continuiamo la cottura per il tempo indicato sulla pasta, noi abbiamo usato gli spaghettini spituzzati che hanno un tempo di cottura di circa 5/6 minuti.

Assaggiamo la pasta e quando arrivata a cottura chiudiamo il fornello, amalgamiamo il tutto e dividiamolo in 4 piatti di portata con un filo di olio extra vergine di oliva a crudo di sopra e serviamo ben caldo.

Abbinamento:

La pasta e patate è un piatto non molto robusto della cucina italiana ma noi abbiamo preso la versione contadina più corposa poiché abbiamo aggiunto la pancetta.

Io consiglio in questo caso un vino non troppo corposo poco tannico: un Sole Nero, un rosso che si può bere anche freddo.



Nessun commento


Torna ai contenuti | Torna al menu